Rottamopoli

Oramai è trascorso più di un anno da quando il camper di quartiere ha deciso di unirsi alla nostra comunità superando stoicamente stagioni ed intemperie, sfidando addirittura le rigide temperature di questo passato inverno vincendo brillantemente anche la prova della neve. Pertanto abbiamo deciso di smettere di segnalare inutilmente la sua presenza come abbiamo fatto su Romatoday, al comando dei VVUU ed al Messaggero (vedi allegato) ed abbiamo deciso di cambiare strategia.

Se non li possiamo battere li rendiamo risorse!

Pertanto “rottamacchio” è un punto di riferimento per gli abitanti di Colli Aniene e se sfruttato bene può diventare anche una fonte di reddito rilanciando il turismo del degrado che oggi può competere a pieno titolo con quel turismo delle belle arti che non tira più come una volta a Roma.

Naturalmente si scherza perché la verità è piuttosto un’altra ed è davvero dura da mandare giù in quanto si tratta dell’ennesima dimostrazione palese di una certa dirigenza politica incapace di amministrare la città uscendo fuori dalle logiche ideologizzate e dal furore cieco e mietitore che sta paralizzando i servizi essenziali quali la rimozione dei veicoli abbandonati come scritto nell’articolo che potete leggere qui oppure qui oppure su Affari Italiani.

Si ringraziano sentitamente le istituzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *